Seren Automobili Fiera Rovigo ALL
533a Edizione dell’Ottobre Rodigino: anche quest’anno torna l’amata Fiera di Rovigo
23 ottobre 2015
0

Dal 23 al 27 ottobre, giorno del Marti Franco, a Rovigo torna il tradizionale appuntamento con la Fiera di Rovigo, giunta quest’anno alla sua 533a edizione. L’Ottobre Rodigino coinvolgerà il centro città con più di 300 bancarelle e il Censer zona fiera con Rovigo Espone con la mostra di auto, trattori e ruspe e il Luna Park.
La fiera dell’Ottobre Rodigino è un appuntamento molto amato e motivo di orgoglio, che da generazioni vede la partecipazione di rodigini e polesani di tutte le province vicine, che da oltre 533 anni affollano Rovigo durante questi giorni.

Per l’edizione 2015 dell’Ottobre Rodigino è stata realizzata una cartolina in serie limitata dedicata alla Fiera ed agli 80 anni della storia del rugby rodigino; l’annullo filatelico è un bollo unico, di grande valore per i collezionisti. La cartolina si può trovare allo stand delle poste italiane allestito per l’occasione presso la Pescheria nuova il 24 ottobre.

Da inizio ottobre si susseguono numerose e varie iniziative per festeggiare la città con mostre, incontri, eventi musicali e culturali. Sarà disponibile il bus navetta che collegherà stazione, multipiano e l’esposizione al Censer.

Anche noi di Seren Automobili parteciperemo all’Ottobre Rodigino, evento storico per la nostra città: vi aspettiamo presso il Censer con le nostre auto!


Fiera di Rovigo: la storia

La 533a Edizione dell’Ottobre Rodigino: anche quest’anno torna l’amata Fiera di Rovigo è nata come Fiera contadina, luogo di incontro fra venditori e compratori. Con il termine “fiera” si indica un giorno festivo cioè di vacanza, e proprio nella Fiera di Ottobre, Rovigo e la sua Provincia affonda le radici della sua storia e della sua economia locale.
L’Archivio Storico Comunale dell’Archivio di Stato e dell’Accademia dei Concordi conserva numerosi scritti di vari autori e poeti che documentano la centenaria storia della Fiera d’Ottobre di Rovigo.

La Fiera di Rovigo è stata istituita nel 1482, anno in cui Rovigo passò sotto il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia, e nel corso degli anni cambiò data varie volte. Al tempo i proventi della Fiera venivano utilizzati per opere pubbliche.
Per secoli la Fiera di Rovigo è stata una delle più importanti del Veneto: il terreno paludoso e ricco di pascoli del Polesine era impiegato per l’allevamento di bovini e cavalli di razze selezionate e di qualità superiore conosciute in tutta Europa per la resistenza, che rappresentavano poi l’oggetto della maggior parte dei traffici con mercanti e allevatori giunti a Rovigo dalle varie province.

L’allevamento equino fu una grande risorsa del territorio, che portò notevole prosperità economica; nel 1669 fu istituito il “mercato franco” che si svolse per molto tempo l’ultimo martedì del mese e si caratterizzava per l’assenza di dazi e gabelle per favorire il commercio del bestiame. Da qui deriva, dal 1822, il famoso “marti franco”, il primo martedì della Fiera, per regola fissato con il primo martedì dopo il 20 ottobre.

 

Lascia un commento